Monghidoro, 2 novembre 2016

Consiglio comunale,
variazione di bilancio.

Tutto bene? PROPRIO NO

Consiglio comunale del 2 novembre 2016

Piatto forte della seduta una variazione al bilancio comunale.

Ad una attenta lettura sono emerse alcune scelte dell’Amministazione alquanto discutibili:

– Si rileva una minore entrata di € 60.000 relativa a ICI arretrata, già accertata (di cui quindi si conoscono I nomi dei contribuenti), non pagata e per i quali quest’anno l’Amministrazione ha rinunciato all’incasso.

E’ una scelta politica che noi contestiamo in quanto riteniamo, vada in senso contrario alla lotta all’evasione fiscale.

– Si evidenzia una maggiore spesa di € 13.999 relativa al costo di 4 mesi del nuovo Ufficio U.R.P..

In proiezione annua di tratta di una spesa considerevole, a nostro parere non prioritaria e per la quale sarebbe stato opportuno indire una regolare gara.

– Si è scelto di ridurre il FONDO CREDITI DI DUBBIA ESIGIBILITA’ per un totale di € 76.000, fondo che garantisce l’Amministrazione dai mancati pagamenti delle tasse arretrate e dei servizi a domanda individuale (mensa, trasporto scolastico ecc.).

Anche in questo caso è una scelta politica che non condividiamo in quanto può mettere a rischio il bilancio comunale.

– Infine sono aumentati i costi dei servizi (illuminazione pubblica, rifiuti, manutenzione beni immobili, gestione calore immobili comunali, trasporto scolastico) per complessivi € 34.000.

L’impegno dell’Amministrazione dovrebbe andare nella direzione di una riduzione dei costi dei servizi, tramite gare e scelte oculate dei fornitori.

Queste sono state le ragioni del nostro voto negativo.

Ai cittadini il compito di giudicare.

GRUPPO CONSILIARE

DEMOCRATICI MONGHIDORO